Navigazione Home Page Sitemap E-mail Stampa
mappa.gif 

Cosa è cambiato per il cittadino?

Tutto il Mugello scommette contro il gioco d'azzardo

Parte l’8 giugno a Barberino di Mugello e sarà il primo di quattro appuntamenti in calendario, la campagna di sensibilizzazione sul gioco d’azzardo “Scommettiamo sul Mugello” che avrà come filo conduttore incontri in quattro biblioteche del territorio e iniziative diffuse in tutte le realtà bibliotecarie mugellane. Nell’ambito della campagna per tutto il mese di giugno, anche le biblioteche che non ospiteranno incontri pubblici, distribuiranno segnalibri e brochure informative realizzati appositamente e metteranno a disposizione libri sul tema e scaffali dedicati.

La campagna fa parte di un progetto regionale di prevenzione al disturbo da gioco d’azzardo promossa dal Servizio Dipendenze (Serd) Mugello della Asl insieme alla Società della Salute di cui negli anni, tramite il Serd, sono stati portate avanti altre iniziative. E’ rivolta a tutti i cittadini e vi collaborano in maniera attiva i Comuni del territorio e il Sistema Documentario Integrato Mugello Montagna Fiorentina (Sdimm), con gli operatori delle biblioteche.

Sabato 8 (alle 21) presso il Palazzo Pretorio di Barberino i giocatori anonimi porteranno la loro testimonianza del percorso di auto aiuto e saranno accompagnati dal racconto dei ragazzi del Circolo Arci di Barberino sulla storia della dismissione della sala Slot. Modera il giornalista Paolo Guidotti.

Il secondo appuntamento è previsto per il 17 giugno (alle 18) a Borgo San Lorenzo. Presso la biblioteca comunale, il giornalista Umberto Folena presenta il libro “Perché il gioco d’azzardo rovina l’Italia” con un collegamento on line della coautrice Daniela Capitanucci. Anche in questa occasione torneranno a parlare della loro esperienza i ragazzi del Circolo Arci di Barberino.

La campagna di sensibilizzazione prosegue il 23 giugno (alle 21) a Firenzuola presso la Sala Consiliare con la psicologa psicoterapeuta Annalisa Ilari che presenterà il libro “La spirale del gioco. Il gioco d’azzardo da attività ludica a patologica”. Chiude la serie d’incontri il 30 giugno (alle 21) una tavola rotonda presso la biblioteca di Dicomano “La prevenzione al gioco d’azzardo. Punti di vista a confronto” organizzata in collaborazione tra i Comuni di Dicomano, Londa e San Godenzo. Ci saranno interventi di Annalisa Lari, dei giocatori anonimi, di Massimo Cecchi, psicologo psicoterapeuta e degli Educatori di Strada della Cooperativa Sociale Coop21. Informazioni possono essere richieste presso le biblioteche dei Comuni del Mugello coinvolti nell’iniziativa. Agli incontri pubblici saranno presenti gli operatori del Serd Mugello.