Navigazione Home Page Sitemap E-mail Stampa
mappa.gif 

Cosa è cambiato per il cittadino?

SDS MUGELLO: SERVIZI IN FORMA ASSOCIATA PER OLTRE 4 MILIONI E NUMEROSI PROGETTI ATTIVATI

Disco verde al Bilancio di esercizio 2017 della Società della Salute Mugello, con attività e servizi sociali e sociosanitari erogati per quasi 7.000.000 di euro. E' un giudizio positivo quello che ha espresso l'Assemblea della SdS al bilancio consuntivo, evidenziando il numero cospicuo dei servizi erogati in gestione associata ed i progetti speciali e specifici attivati e seguiti.
Corrisponde complessivamente a 4.249.000 euro circa l'ammontare dei servizi in forma associata, con i conferimenti dei Comuni che superano i 3 milioni e mezzo. Di questi, in particolare: 1.068.488 euro per rette RSA-RS-RD, 595.824 per centri socializzazione e 239.377 per il trasporto ai centri, 545.580 euro per educativa scolastica e 354.702 per educativa domiciliare, 383.737 per inserimento minori in strutture, 207.330 per contributi economici, 173.249 per assistenza domiciliare, 117.067 per mensa a domicilio anziani, 111.604 per inserimenti socio-terapeutici, 92.221 per esoneri e agevolazioni tariffarie, 90.265 per affido minori, 54.426 per centro diurno Dicomano e 67.558 euro per interventi anziano fragile. Sono stati potenziati rispetto all'anno precedente i servizi relativi all'educativa domiciliare e scolastica, come stabilito dall'Assemblea, mentre è stato ridotto il fondo per contributi e sussidi, privilegiando percorsi socio-assistenziali mirati.
Numerosi i progetti attivati e curati con risorse e finanziamenti specifici - europei, nazionali e regionali - ottenuti partecipando a bandi e avvisi e quelli realizzati con il Terzo Settore all'interno del Piano di Zona. Tra cui: 'Durante e Dopo di noi' regionale (servizi per l'autonomia di persone con disabilità), Ali (Autonomia, Lavoro, Inclusione-Accompagnamento al lavoro di persone con disabilità), Vita Indipendente Ministeriale (Esperienza di cohousing per disabili), Home Care Premium (gestione progetto INPS per contributi e prestazioni per anziani e disabili), appartamento ed altri servizi a supporto delle vittime di violenza di genere', 'AVEC-MU' (buoni servizio a sostegno della domiciliarità a seguito di dimissioni ospedaliere), appartamento 'Il Mallo di Noce' per l'autonomia abitativa di adolescenti e giovani adulti, attività di supporto ai Servizi sociali di zona per l'espletamento dei progetti personalizzati legati al ReI (Reddito di Inclusione).
“Fondamentale obiettivo della SdS - sottolinea il presidente Roberto Izzo - che persegue con determinazione fin dalla sua costituzione è garantire pari accesso e diritti ai cittadini e utenti della zona. Ed è quello che anno dopo anno stiamo facendo per rispondere in modo efficace ai bisogni delle persone, con una gestione associata dei servizi, una reale integrazione tra servizi sociosanitari oltre che numerosi progetti con fondi extra. E questo grazie a una capacità progettuale che ci ha permesso di ottenere risorse partecipando a diversi bandi e avvisi, ma anche con un costante controllo su entrate e uscite”.
Cresce anche nel 2017 la quota capitaria sociale (totale dei conferimenti dei Comuni diviso il totale residenti della Zona Mugello) attestandosi al 74%. Pesa sul bilancio per l'8% il costo dell'organizzazione amministrativa.
Ringraziando il personale per l'impegno profuso, il direttore della SdS Mugello Michele Mezzacappa afferma: “L'obiettivo è proseguire consolidando gli standard e possibilmente aumentado le attività, migliorando il livello qualitativo e quantitativo dell'assistenza ai cittadini, anche con modalità innovative”.