Navigazione Home Page Sitemap E-mail Stampa
mappa.gif 

Cosa è cambiato per il cittadino?

VIOLENZA E ABUSI, TUTELA E SOSTEGNO ALLE VITTIME CON LA RETE CODICE ROSA

Anche in Mugello è attiva la “Rete regionale Codice Rosa”, che collega e coordina tutte le forze che all'interno del servizio sanitario toscano lavorano per offrire alle persone vittime di violenza e abusi un aiuto pronto e tempestivo, articolato e complesso, attraverso sinergie tra strutture ospedaliere e servizi territoriali, assicurando, fin dalla fase dell'emergenza, supporto sanitario, sociale e psicologico e l'attivazione dei servizi territoriali. E da poco, grazie a un accordo tra la SdS Mugello, con atto del direttore, e l'associazione Nosotras la rete territoriale Codice Rosa dispone di una struttura di pronta accoglienza. Si tratta, in particolare, di posti di pronta accoglienza per due nuclei, donne con i loro bambini: un luogo sicuro dove poter ricevere tutela, assistenza e cura e il supporto adeguato per superare l'emergenza.
E' tramite il Pua - Punto Unico di Accesso - che le segnalazioni di violenza e abusi dal Dea (Pronto soccorso) pervengono ai Servizi sociali, in modo da intervenire tempestivamente nelle situazioni e fornire con un team multidisciplinare assistenza e sostegno alle vittime, donne e bambini. Il team multidisciplinare, che lavora in forma integrata, è composto da operatori del Pronto Soccorso/DEA, del Servizio Sociale Professionale, dell'Unità Funzionale Salute Mentale e del Consultorio principale Ostetrico Ginecologico di Borgo San Lorenzo, oltre che dai Carabinieri del territorio.
L'accordo con l'associazione Nosotras, sottolinea la SdS Mugello, rappresenta un ulteriore tassello nel percorso di accoglienza e presa in carico per le vittime di abuso e maltrattamento, per intervenire tempestivamente a loro tutela e protezione.


ufficio stampa

johnny tagliaferri